Un futuro più sicuro, più equo e più responsabile è possibile, ma necessita dell’opera correlata di tre macro strumenti: la conservazione e la tutela dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile e l’educazione ambientale.
Annunci
4

10 motivi per cui l’abbattimento dei lupi é inutile e dannoso

“I lupi sono diventati troppi, aggrediscono il bestiame, generano un danno economico e possono rappresentare un pericolo. Se non interveniamo gli allevatori si faranno giustizia da soli. Gli abbattimenti selettivi sarebbero a tutela dei lupi stessi”.
Cosí grazie al Ministro Galletti, commercialista, e ai noti consulenti interessati piú a fama e guadagni che alla conservazione della specie, dopo quasi 50 anni di tutela i lupi italiani rischiano di essere di nuovo (legalmente) perseguitati. Ma gli abbattimenti selettivi sarebbero inutili per gli allevatori, dannosi per la specie e l’agricoltura e, soprattutto, pericolosi per i già malati ecosistemi italiani.  Continua a leggere

1

Forest Hymn for Little Girls, il racconto di cinque piccole donne prima che infanzia e wildlands svaniscano

f4a127_49516056a0c340c5be6f45a48c317161-mv2Martedì primo Novembre è stato lanciato il Kickstarter per cofinanziare il documentario “Forest Hymn for Little Girls”, un interessante lungometraggio che vuole stimolare una riflessione profonda sulle esperienze delle bambine in natura, dallo loro prospettiva e con la loro stessa voce. Chi ha infatti il diritto di accedere alle wildlands, alle aree naturali selvagge? Se lo chiede un team internazionale tutto al femminile, guidato dalla filmmaker Italiana Sara Bonaventura accanto a motion graphic designers, musiciste e illustratrici da Francia, Finlandia, Giappone, Italia, Lituania, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svezia, UK e USA. Il film chiama in modo pertinente e puntuale ad un riesame dei diritti delle giovani donne, sia come futuri cittadini che come soggetti partecipi del nostro patrimonio paesaggistico e, proprio mentre in tutti gli Stati Uniti diminuiscono le iscrizioni alle Girl Scouts, Forest Hymn for Little Girls esamina il ruolo della foresta come aerea gioco ideale per lo sviluppo delle piccole donne, amplificando il dibattito sul diritto delle bambine ad indossare scarponi e a sporcarsi di fango. Per farlo esso racconterà le vicende di cinque bambine sotto i sei anni nell’arco di un anno trascorso alla scoperta del bosco, cinque piccole donne che incontrano la foresta selvaggia in un viaggio tra impavide avventure, ricerca scientifica e riflessioni intime, prima che infanzia e wildlands svaniscano. Obiettivo ultimo di Forest Hymn for Little Girls è quello di incoraggiare le piccole donne a sfilarsi i tutù e infilare gli scarponi da trekking; il nostro paesaggio ha bisogno di essere preservato e le bambine hanno bisogno di trascorrere il loro tempo fuori, arrampicarsi sugli alberi e seguire sentieri fangosi. Il documentario è stato commissionato dalla  Forest School americana “Raintree“, un nido scuola 2-8, con un consolidato impegno nel potenziamento della comunità educativa attraverso l’Intentional teaching.
 Per vederne un’anteprima e lasciare una donazione clicca qui
0

La plastica dal mare alla tavola

spugnettaNegli oceani sono presenti talmente tanti rifiuti di plastica che il 90% degli uccelli marini di tutto il mondo attualmente ingerisce plastica con il cibo e questa percentuale è destinata a raggiungere il 100% entro il 20150. Il numero di specie e di individui all’interno dei quali si può trovare plastica infatti cresce rapidamente, raddoppiando la percentuale ogni anno. Gli scienziati Continua a leggere

1

Le aree verdi fanno studenti migliori, finalmente la prova scientifica

316023_113146572126240_100002926932987_97135_74564775_nAbbiamo sempre saputo empiricamente, almeno fin dai tempi di Socrate, che la vicinanza con la vegetazione aiuta la concentrazione e favorisce l’apprendimento, possiamo testare su noi stessi come il contatto con gli alberi e l’immersione anche breve in luoghi naturali producano serenità e benessere, abbiamo dimostrato che il passaggio a zone alberate porta un Continua a leggere

0

Guarda “Salviamo l’Oasi WWF Lago di Conza!” su YouTube

Con questo video di denuncia intendo ringraziare di cuore tutti quelli che in questi giorni stanno sostenendo l’Oasi Wwf Lagodiconza mandando mail, condividendo i nostri appelli e scrivendo articoli e voglio ringraziare particolarmente tutti coloro che mi stanno inviando messaggi privati per manifestarmi la loro vicinanza. GRAZIE A TUTTI VOI! Grazie a tutto il vostro impegno finalmente la provincia comincia a interrompere il silenzio e a fare dichiarazioni. Ma noi non ci fermiamo! Non ci faremo bastare nessun contentino e continueremo a chiedere con forza che TUTTI gli accordi presi un anno fa vengano rispettati! Continuate a sostenerci, la vostra voce è la nostra voce! In questo video ci sono la biodiversità e l’impegno dell’Oasi e sono tutti dedicati a voi! GRAZIE DI CUORE!