Citazione
0

“É necessario ridare fiducia ai nostri bambini, alle loro capacità, e riconoscere loro un diritto fondamentale: quello di poter giocare liberamente, in spazi dove sia possibile mettersi alla prova. Giocare all’aperto, anche in ambienti un po’ selvaggi, dovrebbe essere una componente essenziale delle azioni di prevenzione che mettiamo in atto. La ricchezza sensoriale, l’ampia gamma di competenze che sono messe in gioco in uno spazio naturale non hanno infatti paragoni: non esiste struttura, palestra o gioco progettato che si possa paragonare al design che la natura mette in campo. Gli ambienti naturali sono interessanti e coinvolgenti, alla componente ludica affiancano sempre quella dell’apprendimento, circondano i bambini di fantasia e colore stimolando la loro capacità immaginativa, sono ricchi di spunti creativi e, attraverso sfide psicologiche e fisiche, aiutano i bambini a sviluppare equilibrio, coordinazione e motricità. L’ambiente naturale é dunque la migliore palestra che si possa offrire ai bambini: stimola i sensi e propone continue sfide che promuovono la capacità di adattamento, dando ai bambini in crescita la capacità di costruirsi un bagaglio completo di competenze.”

Di Claudia Ottella, pedagogista, tratto dalla rivista pediatrica “UPPA”.

Annunci
Citazione
0

“L’arte di sollevare interrogativi stimolanti è probabilmente importante quanto l’arte di dare delle risposte chiare.” E dovrei aggiungere: “L’arte di tenere vive le buone domande è importante quanto le altre due.” Le buone domande sono quelle che pongono dei dilemmi, che sovvertono le verità ovvie o canoniche e impongono alla nostra attenzione le incongruità.

J. Bruner

0

Corso di formazione ambientale sul tema: “La gestione delle acque di balneazione, marine e lacustri”

Il Centro Nazionale per la caratterizzazione ambientale e la protezione della fascia costiera e l’oceanografia operativa e il Centro Nazionale per l’educazione, la formazione e le reti bibliotecarie e museali per l’ambiente – Area Educazione e Formazione Ambientale di ISPRA, promuovono il corso di formazione ambientale sul tema: “La gestione delle acque di balneazione, marine e lacustri”, rivolto agli operatori tecnici degli Enti competenti per la gestione del fenomeno (Agenzie Regionali e Provinciali per la Protezione dell’Ambiente, ASL, Regioni, Comuni ecc,.). Continua a leggere

0

Alla scoperta della duna

Oggi con i bambini del 3° Circolo Didattico di Mondragone siamo andati alla scoperta del Fratino e del suo habitat: la duna sabbiosa mediterranea. Il comune di Mondragone è infatti uno degli ultimi territori in Campania a conservare la duna mediterranea e ad ospitare l’ultima popolazione di Fratino, Charadrius alexandrinus, che resiste con appena una dozzina di coppie localizzate in soli tre Continua a leggere